sezione classica - jazz - moderna
corsi di perfezionamento vocale e strumentale

sezione classica - jazz - moderna
corsi di perfezionamento vocale e strumentale

sezione classica - jazz - moderna
corsi di perfezionamento vocale e strumentale

sezione classica - jazz - moderna
corsi di perfezionamento vocale e strumentale

classica - jazz - moderna

corsi di perfezionamento vocale e strumentale

Chitarra Acustica

All’età di nove anni inizia a suonare, da autodidatta, chitarra, tastiere, batteria e basso.
Verso i quattordici anni fonda il gruppo “Limite Massimo”, nel quale suona la chitarra e canta. Nello stesso periodo, agli inizi degli anni ’80, segue lezioni private di chitarra classica. Con questa formazione iniziano le prime esperienze di palco, i passaggi radiofonici e un’apparizione in una televisione locale. A metà degli anni ottanta c’è il suo incontro col Jazz, la formazione presso insegnanti privati, presso la Scuola Civica B. Maderna di Verona e l’esperienza intensiva di esibizioni in locali del Nord Italia con diverse formazioni, in un repertorio jazzistico, leggero e di ricerca. Con i primi anni novanta e il crescente interesse per la musica etnica e la contaminazione in genere, arriva l’incontro con il fiatista Marco Pasetto e la fondazione del Wood Quartet, all’interno del quale è il principale compositore delle musiche. Con questa formazione, attiva da più di quindici anni, ha ricevuto riconoscimenti e apprezzamenti a livello nazionale e internazionale e ha dato alle stampe, tra produzioni originali e lavori di rielaborazione delle musiche tradizionali, dodici album. Ha lavorato in duo con la soprano veronese Elena Bertuzzi e con la cantante bolognese Silvia Testoni in spettacoli e recital in giro per il Nord Italia. Dalla metà degli anni novanta affianca alle attività artistiche, anche quella d’insegnate di chitarra moderna presso varie scuole musicali private tra cui il Centro Studi Musicali di Verona e l'Accademia di Musica Moderna a Trento. Negli ultimi anni si è affacciato un nuovo interesse per la musica per teatro e danza, ma soprattutto una rinnovata attività solistica di improvvisatore. Nel progetto “Open Trio”, si trovano le sue ultime composizioni, pensate e arrangiate per un gruppo di “corde”. Il nuovo gruppo "Bushido", con Gianni Sabbioni al contrabbasso e Francesco “Sbibu” Sguazzabia alle percussioni, propone un approccio completamente improvvisativo a cavallo tra il jazz e la musica contemporanea. Negli ultimi tempi sta approfondendo lo studio delle tecniche vocali, secondo il metodo Rohmert, presso il Conservatorio “Pollini” di Padova. Le sue composizioni sono state utilizzate in documentari, pubblicati a livello nazionale. E’ musicista professionista dal 1988. Dal 1993 è iscritto alla Società Italiana Degli Autori ed Editori. Da più di quindici anni, parallelamente all’attività di musicista e compositore, lavora in ambito socio-riabilitativo. Negli ultimi tempi il suo interesse è rivolto anche alla musica come elemento ri-socializzante e terapeutico.